Le diverse formulazioni dei trattamenti topici

Scopri di più sulle formulazioni dei trattamenti topici

Le formulazioni dei trattamenti topici possono essere composte da acqua, alcool, olio o glicole e altre basi, ed essere miscelate con additivi come conservanti e fragranze. Le varie formulazioni possono essere pensate per una specifica area del corpo, per essere particolarmente idratanti o per aumentare la penetrazione di un principio attivo nella cute, incrementando così l'efficacia del trattamento.

Differenti formulazioni per uso topico

Ecco un elenco delle formulazioni più comuni per i trattamenti topici della psoriasi:

  • Soluzione – Le soluzioni sono composte da un liquido dove viene disciolto il principio attivo, che spesso è sotto forma di polvere. Di solito la base liquida è costituita da alcool o acqua, ma può essere anche olio o acetone.
  • Gel - Esistono vari tipi di formulazioni in gel per la psoriasi. Alcune sono a base di olio, altre di acqua o alcool. Queste formulazioni tendono ad essere assorbite più rapidamente rispetto agli unguenti, e vengono spesso usate per il cuoio capelluto o per le pieghe cutanee.
  • Lozione - Le lozioni sono costituite di solito da una miscela di olio, acqua ed eventualmente alcool. Sono più dense delle soluzioni e tendono ad essere più idratanti rispetto alla soluzioni o ai gel.
  • Crema - Le creme sono miscele di olio e acqua. Sono in genere più dense delle lozioni e mantengono la forma una volta tolte dal contenitore. Hanno un effetto idratante moderato.
  • Unguento - Gli unguenti sono miscele di olio e acqua con un elevato contenuto di olio. Sono molto emollienti e indicati per la pelle secca, ma richiedono più tempo per essere assorbiti nella cute e possono macchiare indumenti o biancheria da letto.
  • Schiuma - La schiuma è un preparato costituito da grandi volumi di gas dispersi in un liquido contenente in genere uno o più principi attivi. Una schiuma può essere racchiusa in vari contenitori, ad esempio in uno spray o in un aerosol. Può essere paragonata ad una schiuma da barba voluminosa, ma può essere anche meno voluminosa ed essere usata prevalentemente sul cuoio capelluto. A seconda della quantità di grasso presente nella schiuma, questa può essere più o meno idratante.
  • Shampoo – Il principio attivo per curare la psoriasi sul cuoio capelluto può anche essere disciolto in uno shampoo, anche se, perché il principio attivo possa funzionare, occorre, di solito, lasciare lo shampoo sui capelli per 15-30 minuti prima del risciacquo.

L'idratazione è importante

Le placche psoriasiche si seccano facilmente, per cui è importante mantenere la pelle sempre ben idratata anche tra una ricaduta e l'altra. Le formulazioni a base di olio sono migliori per mantenere la pelle idratata e possono anche migliorare la penetrazione cutanea del principio attivo. Possono tuttavia richiedere più tempo per essere assorbite dalla pelle e possono essere scomode da applicare in certe aree come il cuoio capelluto e le pieghe cutanee. Quando si usano formulazioni con base acqua o alcool è importante accertarsi che la pelle sia ben idratata con prodotti emollienti.