Psoriasi e alimentazione: la parola al Nutrizionista

psoriasi alimentazione nutrizionista

La psoriasi è una patologia con un’importante componente genetica che predispone alla malattia, ma che può al tempo stesso risentire di diversi fattori esterni che possono influenzare il quadro clinico, come: fattori nutrizionali, ormonali e metabolici, alcool e fumo, stress e fattori psicologici.

Diversi studi scientifici hanno dimostrato come chi soffre di psoriasi è spesso affetto anche da altre patologie concomitanti, in particolare quelle di carattere endocrino-metabolico: obesità, ipertensione, dislipidemia aterogenica, insulino resistenza/diabete mellito II e malattie cardiovascolari (componenti della sindrome metabolica).

Le comorbidità nel paziente con la psoriasi sono particolarmente importanti perché non solo vanno ad incidere sulla qualità della vita, sono correlate con la gravità delle lesioni psoriasi e infine, possono interferire negativamente con alcune delle principali opzioni terapeutiche. Il legame tra psoriasi e sviluppo di altre patologie metaboliche potrebbe avere cause genetiche, ma alcuni fattori ambientali possono giocare un ruolo importante. Fra questi, in primo luogo c’è senza dubbio l’alimentazione: è stato difatti osservato che i pazienti psoriasici seguono spesso una dieta non equilibrata e hanno abitudini meno salutari rispetto ai soggetti sani, quando è invece noto che la corretta alimentazione costituisce un valido aiuto nella gestione delle malattie della pelle.

alimentazione & psoriasi

La dieta, intesa come corretto stile di vita alimentare, riveste un ruolo fondamentale anche in campo dermatologico, dove la condizione della pelle è intimamente connessa con le abitudini alimentari del soggetto. Inoltre, l’approccio nutrizionale è un passaggio fondamentale nel soggetto con la psoriasi, innanzitutto perché diete squilibrate possono portare a fasi di esacerbazione della patologia ma anche perché un corretto stile di vita alimentare garantisce la prevenzione del sovrappeso e/o obesità, riducendo così il rischio di sviluppare le numerose malattie correlate alla psoriasi.

Dieta Mediterranea e Psoriasi: il primo studio scientifico è tutto italiano…

La dieta mediterranea è un modello nutrizionale, ispirato ai modelli alimentari tradizionali tipici delle popolazioni del bacino del Mediterraneo, costituito principalmente da olio extravergine di oliva come unica fonte di condimento, cereali non raffinati, frutta fresca e verdure di stagione e una moderata quantità di pesce. Questi alimenti, grazie alla presenza di polifenoli e antiossidanti, garantiscono a questa dieta una potente azione antinfiammatoria.

Recentemente, i Ricercatori dell’Università Federico II di Napoli hanno studiato i rapporti tra aderenza alla dieta mediterranea e psoriasi, dimostrando che i pazienti con psoriasi mostrano una minore aderenza alla dieta mediterranea rispetto ai soggetti sani, e in particolare consumano meno olio di extra vergine di oliva, frutta, pesce e noci, mentre mangiano più carne rossa.

Risulta quindi importante che i pazienti con psoriasi migliorino la propria dieta, adottando un modello alimentare mediterraneo ricco di olio extravergine di oliva, frutta, verdura, pesce e cereali integrali, come supporto alla terapia farmacologica seguita.

(Barrea L. et al. Nutrition and psoriasis: is there any association between the severity of the disease and adherence to the Mediterranean diet? J Transl Med. 2015 Jan 27;13:18.)