Nasello in crosta

Ingredienti per 2 persone:

250gr di patate
60ml di latte parzialmente scremato
30ml di Olio Extravergine di Oliva
4 filetti di nasello (tot 300 g)
1 spicchio di aglio tritato
Prezzemolo tritato q.b.
Sale e pepe q.b.

Preparazione:

Pelare le patate e farle cuocere in acqua leggermente salata per circa 15 minuti, fino a quando non saranno ben cotte. Con uno schiacciapatate o una forchetta, schiacciarle bene fino ad ottenere un purè. A questo punto unire il latte, l’Olio Extravergine di Oliva, il sale e il pepe. Amalgamare con una frusta in modo da non formare grumi. Adagiare i filetti di nasello in una teglia da forno, mettere l’aglio precedentemente tritato e infine distribuire in modo omogeneo il purè di patate precedentemente preparato sui filetti di nasello. Cuocere il tutto in forno a 180° gradi per 10/15 minuti. Ultimare quindi la cottura sotto il grill per 2-3 minuti o finché non si sarà formata una crosticina di colore bruno dorato. Adagiare su un piatto di portata, cospargere con il prezzemolo e servire caldo.

Consigli del Nutrizionista:

Il nasello in crosta può essere considerato un piatto unico per la presenza delle patate (fonte di carboidrati) e del nasello (fonte di proteine). Ottimo pranzo leggero se vengono aggiunti una porzione di insalata mista condita con limone e un frutto fresco di stagione. Le proprietà nutrizionali del nasello in crosta rendono questo piatto ideale per il soggetto con la psoriasi.

Perché il nasello

Il nasello è un pesce magro facilmente digeribile, e 100 g forniscono proteine (17 g), sali minerali, soprattutto potassio (320 mg), fosforo (194 mg), calcio (25 mg), magnesio (20 mg), zinco (2 mg) e ferro (0.7 mg). Il contenuto in acidi grassi essenziali della serie omega 3 è di 0.05 g di EPA (acido eicosapentaenoico), e 0.08 di DHA (acido docosaesaenoico). Il nasello è inoltre una buona fonte di selenio (16.5 µg), minerale contenuto nella glutationoperossidasi, enzima presente nel nostro organismo importante nella difesa dai radicali liberi. Il nasello è anche un ottimo pesce da utilizzare nelle diete ipocaloriche: 100 g di prodotto apportano circa 71 kcal.

Se alla preparazione del nasello in crosta aggiungiamo uno spicchio d’aglio, assumiamo anche “allisolfuro”, un fitonutriente dalle spiccate proprietà antiossidanti e anti-infiammatorie che protegge il nostro organismo dalle patologie coronariche, rende il sangue più fluido e meno incline alla formazione di trombi e aiuta nella prevenzione di varie forme di neoplasie.

Perché l’Olio Extravergine di Oliva

Gustando un buon piatto condito con Olio Extravergine di Oliva, si può apprezzare un sapore pungente in gola: ciò è dovuto alla presenza di un composto naturale chiamato oleocantale, composto fenolico naturale ha effetti simili a quelli del componente antinfiammatorio dei farmaci contro il dolore, ibuprofene, il quale inibisce la ciclossigenasi (COX), un enzima che svolge un ruolo principale nei meccanismi infiammatori. Questo non fa altro che confermare quello che per molti anni i Nutrizionisti hanno sempre saputo: le proprietà benefiche della Dieta Mediterranea, dove l’olio extravergine di oliva è il capostipite.