Psoriasi: 7 consigli per superare l'imbarazzo e aumentare l'autostima

psoriasi autostima consigli

Come sentirsi meno in imbarazzo e vivere appieno la vita

Uno dei problemi più difficili legati alla psoriasi è riuscire ad accettare l’aspetto della propria pelle. Infatti, le lesioni influenzano il modo in cui ci si vede e in cui si viene visti dagli altri. Sebbene sia normale sentirsi a disagio, la buona notizia è che vi sono alcune strategie da adottare per sentirsi più a proprio agio e riuscire a fare le cose che si desiderano.

Concentrarsi sulle cose positive

Ci si preoccupa di più dell’aspetto della propria pelle quando non si è soddisfatti di sé in generale.

Ci si preoccupa di più della propria pelle quando non si è soddisfatti di sé in generale

Accrescere la propria autostima può davvero aiutare. Se vuoi sentirti bene con te stesso, ecco sette consigli per aumentare la tua autostima:
  • Stila un elenco di tutte le tue qualità. Scrivi le cose che ti piacciono di te stesso come per esempio la tua capacità di essere presente verso gli altri, di saper ascoltare, o essere creativo e fantasioso. Ogni qualvolta ti sentirai giù, guarda la lista e rifletti sui tuoi aspetti positivi.
  • Prenditi cura del tuo aspetto fisico. Mangia in modo sano, prenditi il giusto riposo e fai regolarmente esercizio fisico.
  • Programma attività che ti piacciono. Durante la settimana, dedicati un po’ di tempo, magari leggendo un bel libro, guardando un film o trascorrendo del tempo con gli amici e la famiglia. Svolgendo attività piacevoli, sarai meno incline a preoccuparti del tuo aspetto e lo stato d’animo ne beneficerà.
  • Partecipa ad eventi sociali. Non ha senso starsene a casa da soli perché ci si vergogna della propria pelle. Quanto più ti isoli, tanto più ti sentirai privato di una vita normale, non potendo contare sul sostegno degli altri.
  • Concentrati sulle cose positive. Ogni volta che pensi ad una parte del tuo corpo che non ti soddisfa, scaccia i pensieri negativi ricordando i piccoli miglioramenti che hai fatto nel tempo e concentrati invece sulle cose che apprezzi di te stesso: occhi, capelli, gambe, voce e così via.
  • Trascorri del tempo con chi ami – le persone che stimi e che ti fanno stare bene.
  • Intraprendi attività nuove. Prova una ricetta diversa, frequenta  un club letterario, vai al cinema o prova nuovi hobby che ti facciano stare con gli altri e ti guidino verso un nuovo traguardo.

Tenere traccia dei progressi

E’ molto più facile pensare alle cose negative perdendo di vista i miglioramenti fatti. Potrebbe essere utile tenere un “diario dei sintomi” ed anche scattare qualche foto delle proprie lesioni. Potrai anche assegnare ai sintomi (fisici ed emotivi) un punteggio da 1 a 10 (da impercettibili a molto gravi). Col passare del tempo, e con la giusta terapia, potrai notare dei miglioramenti e così la prossima volta che ti sentirai giù, potrai riguardare il diario e le foto che ti mostreranno  l'evoluzione positiva della tua condizione. Vedrai che in questo modo ti concentrerai su quanta strada hai fatto.

Se, col passare del tempo, non noti dei miglioramenti, consulta il tuo dermatologo di fiducia per individuare una strategia adeguata che ti permetta di fare progressi.

Vuoi leggere di più?