Rafforzare l'autostima contro la Psoriasi

psoriasi autostima

Accrescere la propria autostima può aiutare

Gestire la psoriasi a volte potrà sembrare come trovarsi su delle montagne russe dal punto di vista emotivo. Infatti, oltre a gestire sintomi come il prurito ed il dolore associati alla patologia, potrai anche doverti preoccupare del tuo aspetto fisico e di come le persone potrebbero reagire a riguardo.

Non sorprende quindi che le persone affette da psoriasi a volte affermino di provare ansia, depressione, imbarazzo o, in certi casi, anche vergogna a causa della propria patologia e che questi sentimenti abbiano un impatto negativo sulla loro vita.

Rafforzare l' autostima

Spesso, il tuo aspetto fisico e la tua salute generale rispecchiano quello che provi a livello emotivo. Nonostante ciò, è probabile che ti preoccupi più dell' aspetto della tua pelle che non di come ti senti psicologicamente. Quindi, rafforzare la tua autostima, può davvero essere utile per autarti a sentirti meglio anche esteriormente.

Sentimenti come disagio ed imbarazzo legati alla psoriasi sono assolutamente naturali, ma questo non significa doverli accettare.

Avere una buona autostima significa accettarsi per quello che si è. Le placche sono solo una piccola parte del tuo aspetto fisico, che, a sua volta, è solo una parte di quello che tu sei veramente. Cerca di guardare  te stesso da una prospettiva più ampia. Hai certamente molte qualità oltre all’aspetto fisico, come il tuo fascino, la tua intelligenza, la tua gentilezza ela tua simpatia, e sono proprio queste qualità che possono caratterizzarti meglio di qualunque altra cosa.

Se inizi a pensare in questo modo, riuscirai col tempo a non concentrarti troppo sul tuo aspetto fisico e a inquadrare le cose nella giusta prospettiva.

Cerca di essere positivo

Essere positivi è importante sia per la considerazione di se stessi,  sia per tenere a bada  pensieri negativi. Se ci si focalizza solo sulle negatività, si rischia innescare un circolo vizioso che può influire in modo determinante sul modo in cui si percepisce la realtà  e ciò potrà solo peggiorare la propria situazione

Cerca di essere positivo, sia per te stesso che per le persone che ti circondano. Ovviamente, è più facile a dirsi che a farsi, ma esistono delle tecniche che possono aiutarti ad avere un atteggiamento maggiormente positivo. Ad esempio:
  • Concentrati sulle cose che ti piacciono di te stesso.
    Ogni mattina, guardandoti allo specchio, ricordati che hai un bel sorriso o che sai far ridere gli altri. E poi, se nel corso della giornata ti viene in mente un pensiero negativo legato alla psoriasi, scegli consapevolmente di focalizzarti su tutte le tue qualità.
  • Trova la chive del tuo benessere.
    Individua le cose che nella vita ti fanno sentire bene, positivo e pieno di energia. Magari passare del tempo con gli amici, fare sport, guardare un film o andare a ballare. Qualunque sia la cosa che ti piace fare, cerca di includerla più spesso nella tua routine quotidiana.
Sentimenti come disagio ed imbarazzo a causa della psoriasi sono assolutamente naturali, ma questo non significa doverli tollerare.

Se i semplici consigli che hai trovato in questo articolo ed il sostegno degli amici e della famiglia non dovessero bastare,  se continui a sentirsi ansioso o depresso, parlane con il tuo medico, che saprà aiutarti o indicarti uno specialista. Non devi accettare questi sentimenti come se fossero necessariamente associati al convivere con la psoriasi.

Vuoi leggere di più?