Psoriasi: le cause del prurito

psoriasi cause prurito

Frustrato dalla sensazione di prurito? Non sei il solo

Di tutti i sintomi associati alla psoriasi, quello che maggiormente infastidisce è il prurito. Fino all'80% di coloro che vivono con la psoriasi, riferisce che il prurito è un problema legato alla propria situazione.

Il prurito è un desiderio, quasi irresistibile, di volersi grattare. Può essere generato da una molteplicità di cause, incluse le patologie infiammatorie della cute o altre malattie.

Quando la pelle è infiammata, il corpo rilascia alcune sostanze chimiche nella cute che possono provocare il prurito. Anche la secchezza della pelle può provocare questa sensazione.

Grattando la pelle lesionata, le si impedisce di guarire.

La gravità può variare

Nei soggetti affetti da psoriasi l’estensione del prurito o dell’irritazione può essere lieve o grave, a seconda dell’interessamento cutaneo. In alcuni il prurito è limitato ad una singola area, in altri può interessare persino tutto il corpo. Rivolgiti sempre al tuo dermatologo per avere indicazioni in merito.


Anche il livello del prurito può variare enormemente. Alcuni avvertono solo un fastidio moderato, altri riferiscono di provare una forte irritazione, che li porta a grattarsi fino al sanguinamento.


Anche se grattarsi può dare un sollievo temporaneo, in realtà infiammerà ancora di più la pelle e potrebbe addirittura provocare lesioni nelle aree interessate. Questo potrebbe farti sentire ancor più stressato e peggiorare ulteriormente la sintomatologia.

Resistere al desiderio di grattarsi

Il grattarsi non diffonde la psoriasi, ma interferisce con la guarigione. Grattandoti la cute lesionata, le impedirà di guarire. Per migliorare i sintomi, è importante cercare di alleviare l’irritazione che provoca il desiderio di grattarsi.

Se la voglia è sempre più insistente, parlane con il tuo dermatologo; spiegagli dove senti il prurito, quanto dura e con quale intensità e cosa fai attualmente per cercare di alleviarlo.

Vuoi leggere di più?